PH: L’importanza per la pelle

Il PH è un unità di misura per decretare il grado di acidità e questa misura ha una grande importanza sulla pelle e sul suo mantenimento di giovinezza.

 Un buon PH è leggermente acido contribuisce a mantenere e rinnovare i componenti cutanei. Un aumento eccessivo del Ph causa invece danni e fastidi come screpolature, arrossamenti e infezioni e varie irregolarità. Ciò che determina il ph, ha a che vedere con molti fattori interni ed esterni e tra questi c’è la detersione e il trattamento della pelle.

COME MANTENERE UN BUON PH :

Lavate il viso con latte detergente naturale, alternate risciacqui di acqua calda e fredda, asciugate, passate un tonico riequilibrante e non alcolico e massaggiate la vostra crema preferita.

Ricordate che le attenzioni per il PH vanno portate avanti anche per il corpo, utilizzando non troppo prodotto per lavarvi, piuttosto utilizzando un buon guanto per i massaggi, facendo scrub a intervalli regolari e idratando poi con un buon olio.

MIRRA: il profumo dell’inverno

La mirra è resina aromatica estratta dalla Commiphora myrrha, un arbusto della famiglia delle Burseraceae, tipica delle zone dell’India e dell’Africa.

La corteccia dell’albero della mirra è di colore grigiastro, con rami spinosi sulle punte; in estate sbocciano splendidi fiori profumati, mentre sul tronco appaiono noduli dai quali “trasuda” la famosa resina profumata, di color giallognolo. Successivamente il liquido si secca (solidifica), sotto forma di granuli color ambrato.

Questa resina naturale era conosciuta fin dagli antichi Egizi, utilizzata per rimedi medicinali e la famosa pratica per l’imbalsamazione. La mirra possiede un odore inteso: un misto di note speziate, pungenti, amare ed ha una sapore agrodolce, usata per produrre oli essenzialiincensi e rimedi naturali, grazie al suo effetto balsamico.

Proprietà della mirra

La mirra possiede proprietà benefiche per la cura e la salute del nostro corpoantiparassitario, astringente, antinfiammatorie. È un prodotto utilizzato principalmente per uso esterno, in particolare per creare prodotti di tipo cosmetico e incensi per l’ambiente. È utile in caso di raffreddore, tosse e mal di gola, in grado di aiutare le vie respiratorie e dissolvere l’infiammazione, grazie anche alla sua azione disinfettante.

PROVA IL NOSTRO PROFUMATORE PER AMBIENTI SOUL INSTAMBUL ALLA MIRRA, SUPER CONCENTRATO E INTENSO, NE BASTA DAVVERO POCO PER DOTARE ALLA TUA CASA UNA NOTA ORIENTALE UNICA:

VETRI BRILLANTI, è FACILE!

Ecco alcune semplici tecniche per pulire i vetri in modo impeccabile.

Evitate di lavare vetri e finestre quando sono colpiti dalla luce diretta del sole: il calore li asciugherebbe subito lasciando antiestetici aloni;

Quando pulite le finestre staccate prima le tende e mettete in lavatrice, così saranno fresche e profumate dopo la pulizia dei vetri. Usate il nostro PRIBUS PLUS che toglierà ogni macchia e lascerà il bianco splendente. Dopo il lavaggio appendetele direttamente senza stenderle al sole: si asciugheranno appese ai loro ganci, inoltre non sarà necessario stirale perché risulteranno stese e senza pieghe

Spolverate infissi e serramenti utilizzando un pennellino per la polvere. Continuate poi spolverando i vetri con un piumino o con un panno morbido e asciutto.

Quando passate il panno imbevuto di acqua, fate prima movimenti orizzontali partendo dal centro e poi, arrivate ai lati, passate lo straccio con movimenti verticali: ciò vi eviterà aloni e strisciate;
per far durare più a lungo la pulizia dei vetri usate VIRGO LUCE , DETERGENTE PER VETRI E CRISTALLI CHE ASCIUGA VELOCEMENTE SENZA ALONATURE, RIMUOVE LE DITATE E I RESIDUI DI GRASSO ADATTO PER TUTTE LE SUPERFICI.

COME LAVARE I CAPI DI LANA SENZA ROVINARLI

Lavare i capi di lana non è facile e il rischio di danneggiarli è alto.

Ecco i nostri consigli:

Per prima cosa dividete il vostro bucato in base al colore: il vostro maglione bianco non  andrà mai per nessun motivo lavato con la sciarpa rossa! Dividete quindi i bianchi dai capi colorati e decidete se lavare a mano o in lavatrice.

Se optate per la lavatrice dovrete prestare massima attenzione al programma scelto: non andate mai oltre i quaranta gradi ed evitate la centrifuga o scegliete quella minima.

Per non correre nessun tipo di rischio il consiglio è di rimboccavi le maniche e lavare a mano! Riempite di acqua tiepida una bacinella in cui immergere i vostri capi con il detersivo specifico per i capi di lana: lasciate tutto in ammollo per almeno 5 minuti, smuovendo i maglioni per togliere eventuali macchie.

Usate il nostro DETERGENTE FLOS LANA DETERGENTE PER LANA E DELICATI CHE EVITA L’INFELTRIMENTO DEI CAPI UTILIZZABILE A MANO ED IN LAVATRICE DETERGE ED AMMORBIDISCE I TESSUTI.

Procedete quindi con il risciacquo dei capi: utilizzate sempre acqua tiepida e continuate a sciacquare i maglioni fino a quando strizzandoli, l’acqua che esce sarà limpida e senza alcuna traccia di detersivo.

Strizzate quindi leggermente i capi e avvolgeteli successivamente in un asciugamano che asciugherà parete dell’acqua. Stendete quindi il maglione in senso orizzontale e lontano da fonti dirette di calore che danneggerebbero la morbidezza della lana.